Prima  della cenere  (2007)

Performance 

i(Titolo tratto da "Vietato Morire" di Andrea Chimenti - ed. Santeria/Audioglobe)


Ideazione, testi e regia: Valentina Cidda

Parte sonora introduttiva tratta da "Qoelet" di Andrea Chimenti e Fernando Maraghini - edizioni "I taccuini".


Con: Beniamino Brogi, Caterina Cidda, Alessio Mariottini, Mirco Sassoli, Agnese Verdelli

e  la partecipazione di Matteo Grotti e Maria Clara Verdelli

Sonorizzazione: Malima-Ophiuco, Stefano Santoni

Luci: Marcello Lumaca

Si entra nel buio. Si sosta nel buio. Si attende nel buio. Qualcosa deve accadere. E  accade. Si rammenta la morte di Dio. O la morte dell'uomo. O la morte di entrambi. Vi sono corpi di pietra e  pietre senza corpo, pensieri, sguardi, allusioni che si piegano, si inarcano, rotolano, trascinano valanghe. Si abita il "tempo prima della cenere", lo si trascorre come se nulla fosse trascorso e nulla in realtà trascorresse mai dagli albori dell'"umanità" come se non esistesse e non fosse mai esistito nessun altro tempo al di fuori di questo.


Una rabbia che più che esplodere scorre, come fosse il tappeto, il fondo di un torrente dove l'umanità fluisce da migliaia di anni a tratti succube dei vortici d'"acqua", a tratti forte di zattere d'aria. Una rabbia lenta/sottile/delicata/tesa/prolungata.

Lentezza. Pesantezza. Resistenza. Gelo. Detriti.

Il fiume scorre. E "l'umano resta sospeso" nel frattempo.



                                                   foto di Stefano Santoni



⇦back